L’analisi di bilancio per indici è una tecnica di rielaborazione di determinati valori e informazioni contenute nel bilancio d’esercizio. Analizzare questo documento significa indagare sulla gestione trascorsa, per giudicare o per permettere di esprimere dei giudizi sull’andamento della produzione, delle vendite, del grado di capitalizzazione o su molti altri aspetti di una azienda. In sostanza, è uno strumento contabile per sintetizzare informazioni e permettere di maneggiare il bilancio con più semplicità e dinamicità.

Analisi di bilancio per indici cosa è

L’analisi di bilancio è una tecnica che richiede tempo, strumenti e capacità. Si articola in diversi momenti:

  • Raccolta e il controllo dei documenti di bilancio, per verificarne l’attendibilità;
  • Verifica dello stato patrimoniale e conto economico che vengono riclassificati per estrarne valori e informazioni utili al calcolo degli indicatori.

Una volta che le informazioni sono pronte si procede con il calcolo dei diversi indici di bilancio ( gli indici sono di diverse categorie: di redditività, finanziari, di solidità patrimoniale ecc…) che, una volta analizzati, possono essere confrontati con i dati ottenuti gli anni precedenti per vedere se esiste un trend; in alternativa è possibile eseguire interessanti raffronti con gli indicatori di società che fanno parte della concorrenza.

Chi fa l’analisi di bilancio per indici

Per quanto riguarda i soggetti che svolgono l’analisi di bilancio per indici, l’attività viene divisa tra:

  • I destinatari dell’analisi: questa categoria comprende chiunque porti con sé un interesse sull’andamento dell’azienda in esame, poiché ha necessità di reperire informazioni più chiare e sintetiche rispetto a quelle espresse in bilancio. I soggetti fra i più importanti che beneficiano dell’analisi di bilancio sono i soci, i fornitori, i dipendenti e i clienti, piuttosto che il revisore contabile o un ispettore fiscale. Spesso la categoria di soggetti destinatari è rappresentata da operatori che hanno legami e rapporti economici con l’azienda sotto analisi, e sono portatori d’interesse e destinatari dell’analisi di bilancio per indici a causa della necessità di tutelare gli interessi.
  • Chi si occupa nello specifico di svolgere analisi: si tratta o di soggetti esterni o di soggetti interni all’azienda. È chiaro che la completezza della dinamica di gestione aziendale è molto probabile che sia più chiara ad un analista interno rispetto ad uno esterno. Un analista interno all’azienda, infatti, ha la possibilità di reperire qualsiasi informazione voglia per portare a termine un certo tipo di analisi; un indagine sul bilancio fatta dall’esterno invece, viene condotta appunto da soggetti esterni ed estranei ai processi della società. È ovvio dunque che un’analisi fatta da esterni è meno affidabile rispetto ad un’analisi di bilancio per indici condotta da un analista interno all’azienda, a causa della più ristretta quantità e disponibilità di informazioni che viene concessa.

Appare quindi fondamentale affidare l’analisi di bilancio per indici ad una persona interna oppure esterna ma sufficientemente addentro nelle dinamiche aziendali. Inoltre l’analisi deve avere competenze approfondite su materie economiche o di ragioneria, oltre ad avere appunto un quadro completo dell’azienda e del proprio passato.

Stai cercando un professionista che svolga in maniera corretta e precisa l’analisi di bilancio? Rivolgiti ad Alessandro Bergami!


Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *