Il mutuo per la casa, detto anche prestito immobiliare, è probabilmente la forma di credito al consumo più conosciuta e diffusa tra i non addetti ai lavori. La gran parte di risparmiatori e famiglie ha pensato, almeno una volta nella vita, di aprire un mutuo per permettersi di comprare una casa.

Il prestito immobiliare è, dunque, uno strumento utile, che però si traduce spesso in una condizione di ansia se lo status economico del debitore cambia repentinamente, come è successo a seguito della crisi economica del 2008. Può quindi essere una vera liberazione quando, accumulati con il tempo un po’ di risparmi, si decida di investire della liquidità per estinguere il prestito anticipatamente immobiliare.

La possibilità di ripagare più rapidamente, e in soluzione unica, un mutuo non viene ovviamente raccomandata dagli istituti di credito, che in mancanza del pagamento rateizzato andranno a ricevere una somma inferiore di interessi sul prestito. Per questa ragione, infatti, non sempre può essere conveniente estinguere il mutuo anticipatamente.

Mutuo prima casa

Tra le varie forme di prestito immobiliare, quella più comune è il mutuo per l’acquisto della prima casa. Si tratta del credito pensato per chi non risulti già proprietario di alcun immobile, e rappresenta circa il sessanta percento del totale delle richieste di prestiti immobiliari.

La larghissima diffusione di questo strumento finanziario è dovuta in buona parte anche ai bonus fiscali e alle agevolazioni che sono state disposte dalle ultime riforme legislative. Per stimolare il mercato immobiliare, queste misure sono state sostenute dagli ultimi governi con sgravi fiscali agli istituti di credito.

Il maggior rischio per gli enti erogatori è in questo caso rappresentato dalla minor quantità di garanzie in capo al richiedente. Trattandosi di un mutuo per la prima casa, non ci saranno infatti altri immobili a garanzia del futuro pagamento del prestito con interessi.

La soluzione trovata per questo problema è semplice ed efficace; ogni prestito immobiliare per l’acquisto della prima casa prevede la stipula di un contratto di ipoteca sul valore dell’immobile appena acquistato. La sua proprietà, in caso di insolvenza dei debitori, passa in mano alla banca erogatrice.

Estinguere mutuo sulla casa

Come accennavamo, l’estinzione anticipata del mutuo sulla prima casa può essere un’operazione non necessariamente conveniente. Il tutto dipende ovviamente dalle condizioni contrattuali concordate con l’istituto di credito, per cui se vi sono clausole specifiche che non prevedono una rescissione ante tempore, o se indicano una penale in caso di variazioni dalla lettera del contratto, il discorso sulla convenienza passa ovviamente in secondo piano.

Se invece il vostro mutuo prevede la possibilità di recesso anticipato, vi sono alcuni elementi da tenere in mente per valutare la convenienza o meno di questa operazione.

Nonostante le ultime leggi in materia avessero abolito la possibilità di inserire clausole penali nei contratti di mutuo, la presenza di queste voci è comunque molto diffusa. In diversi casi la possibilità di estinguere un mutuo senza spese aggiuntive viene permessa solo dopo un certo periodo di tempo dalla stipula.

In altre circostanze la banca richiede il pagamento di un certo ammontare di interessi futuri legati alle rate che si stanno pagando in soluzione unica.


Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *