Quando ci si appresta a istituire una nuova attività imprenditoriale, occorre studiare molti aspetti che ne permettano lo sviluppo economico desiderato, ma bisogna fare i conti anche con i costi che l’azienda dovrà fronteggiare. Quali sono questi costi che incidono in modo determinante sul progresso di qualunque impresa?

Costi fissi e variabili

I costi fissi i costi variabili rappresentano due fattori determinanti che influiscono sull’andamento e sulla gestione dell’impresa di riferimento. Con i primi si intendono tutte le spese che l’imprenditore deve fronteggiare a prescindere dal fatturato e, quindi, dalla quantità di prodotti o servizi venduti.

In questa categoria rientrano beni strumentali, come macchinari, strumenti, dotazioni tecnologiche, software e tanto altro. Si tratta, perlopiù, di beni definiti di struttura perché fanno parte dell’attrezzatura dell’azienda e non possono essere modificati nel breve e medio termine una volta che sono stati determinati. Mettiamo, ad esempio, che un’azienda acquisti uno strumento del valore di 150.000 Euro. Tale acquisto inciderà sulle decisioni dell’impresa per 50.000 ogni anno, per tre anni, anche se la produzione è pari a zero o a 50.000 Euro.

Un discorso a parte spetta ai costi variabili. Come suggerisce il termine, questi costi sono soggetti a modifica poiché il loro valore dipende direttamente dalla quantità prodotta. Pertanto, se l’impresa produce zero, dovrà farsi carico solo ed esclusivamente dei costi fissi. Qualora, invece, la produzione fosse superiore a 1, i costi variabili aumentano proporzionalmente chiamando in causa altri fattori concorrenti come le utenze, i costi di amministrazione, l’acquisto di materie prime o prodotti semilavorati.

Analisi dei costi

Tornando al punto iniziale con cui abbiamo introdotto l’argomento di questo articolo, un imprenditore che intende avviare la propria attività deve valutare scrupolosamente i costi cui andrà incontro e, per farlo, deve semplicemente sommare i costi variabili ai costi fissi al fine di ottenere il costo totale. Per costo totale si intende la somma complessiva che l’impresa dovrà sostenere in toto.

L’analisi dei costi rappresenta una caratteristica che non può mancare durante la definizione del Business Plan, ovvero quando si delineano le strategie e gli obiettivi aziendali per garantire il giusto equilibrio economico e finanziario di ogni impresa.      


Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *