Al momento dell’acquisto di un immobile, è necessario valutare il suo valore di mercato. Bisogna saperlo calcolare, tenendo conto che può cambiare in ogni momento.

In questa sede, cerchiamo di capire quali sono i fattori che determinano il valore di mercato di un immobile. In che modo esso può cambiare nel tempo, e ancora le differenze con il valore di costo.

Valore di mercato

Quando si decide di acquistare un immobile; acquirente e venditore, al momento dell’incontro, valutano un prezzo relativo allo stesso, tale prezzo rappresenta il valore di mercato dell’immobile stesso. Il valore di mercato dell’immobile va considerato scevro da fattori esterni, quali possono essere, ad esempio, possibili operazioni di marketing.

Si calcola nella seguente maniera: prima di tutto bisogna considerare la superficie commerciale, poi bisogna moltiplicare quest’ultima per i coefficienti di merito. Il prodotto ottenuto, va poi nuovamente moltiplicato, per la quotazione al metro quadrato. Ovviamente, si intuisce che per una sua stima, c’è bisogno di professionisti del settore.

C’è una relazione stretta tra valore di mercato di un immobile e la compravendita dei titoli. Il valore di mercato, infatti, viene valutato sulla base del patrimonio della società stessa.

Altre variabili che risultano determinanti nella valutazione di mercato sono:

  • Il posizionamento sul mercato,
  • la redditività,
  • il potenziale che l’immobile ha in proiezione futura riguardo possibili introiti.

Il valore di mercato può oscillare, in considerazione delle contingenze economiche relative all’immobile stesso (pensiamo ad esempio alle tante crisi di mercato immobiliare che periodicamente si vengono a creare).

Possiamo quindi distinguere variabili relative a contingenze del qui ed ora, e quelle relative a proiezioni future o comunque ad analisi di calcolo e percentuali riguardo all’andamento del mercato in un immediato futuro. Fu negli anni ‘70 che vennero studiati i modelli per la valutazione di tali calcoli e percentuali.

Differenza con il valore di costo

Il valore di costo di un immobile appartiene ad un ambito più ampio che viene calcolato in rapporto ad un immobile e al valore dell’estimo. Il valore immobiliare è intrinsecamente legato alla funzione per cui quest’ ultimo è sorto. Un immobile può essere valutato per una compravendita oppure ai fini di bilancio, lo scopo chiaramente cambia, e con esso anche i valori dell’immobile. In considerazione di ciò il metodo estimativo valuta diversi criteri di stima. Tra questi abbiamo il valore di costo. Il valore di costo, altro non è, che il prezzo necessario per la realizzazione di un immobile, valutando la sua situazione temporale o locale.


Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *